Yuga Labs trionfa nella battaglia sui marchi BAYC NFT

Yuga Labs trionfa nella battaglia sui marchi BAYC NFT

Yuga Labs, l’outfit dietro la collezione NFT Bored Ape Yacht Club (BAYC), è emerso vittorioso nella sua lunga disputa legale contro Ryder Ripps e Jeremy Cahen, i responsabili della collezione RR/BAYC.

In loro difesa, Ripps e Cahen hanno affermato che il loro progetto, che mette in mostra scimmie molto simili al BAYC, è stato sviluppato come una critica satirica di Yuga Labs. Il duo ha accusato la raccolta BAYC di incorporare sfumature razziste, meme 4chan e iconografia nazista nascosta, accuse che Yuga Labs confuta con forza.

In risposta, Yuga Labs ha intentato una causa nel giugno 2022, affermando che Ripps ei suoi collaboratori hanno creato intenzionalmente confusione con il pretesto della satira. Sostengono che ciò ha portato a milioni di profitti immeritati per i creatori di RR/BAYC, offuscando contemporaneamente il marchio BAYC con le loro affermazioni.

Il tribunale distrettuale degli Stati Uniti della California ha stabilito che i marchi BAYC di proprietà di Yuga Labs sono legittimi e applicabili. Si è scoperto che gli imputati avevano utilizzato i marchi BAYC senza ottenere il permesso da Yuga Labs, con conseguente potenziale confusione. Il tribunale ha inoltre deciso che l’utilizzo da parte dell’imputato delle immagini BAYC non rientrava nelle categorie di fair use o espressione artistica secondo il Rogers Test, data la forza della posizione BAYC di Yuga nel mercato e l’intento del progetto RR/BAYC di ingannare .

Gli imputati hanno tentato di affermare che gli NFT immateriali non erano coperti dal Lanham Act, che regola i marchi, i marchi di servizio e la concorrenza sleale. Tuttavia, il giudice ha confutato questa argomentazione, affermando che gli NFT costituiscono ancora beni a causa delle loro proprietà distinte, tracciabili e legate al marchio.

Risposta dai Ripps e Cahen agli Yuga Labs

La vittoria di Yuga Labs ha implicazioni più ampie per l’industria Web3, stabilendo un precedente per ritenere i contraffattori responsabili delle loro azioni. L’importo dovuto in danni da Ripps sarà determinato in un processo successivo, con stime che suggeriscono che gli NFT sono stati venduti per circa $ 1,6 a $ 2 milioni.

In una e-mail, Louis Tompros, l’avvocato che rappresenta Ripps e Cahen, ha condiviso la posizione dei suoi clienti. Disse: “Sig. Ripps e Mr. Cahen sostengono che il progetto artistico RR/BAYC rientri nella protezione del Primo Emendamento e che Yuga manchi di marchi validi e applicabili per gli NFT. Pensiamo di presentare ricorso”.

Nonostante la vittoria legale, la popolarità degli NFT BAYC sembra diminuire, con i dati di CoinGecko che indicano un costante calo dei prezzi delle scimmie annoiate dall’aprile 2022. I dati di Dune Analytics rivelano una significativa diminuzione dei volumi di scambio NFT sulle piattaforme popolari nelle ultime settimane.

Voglio di più? Connettiti con NFT Plaza

Iscriviti alla newsletter settimanale
Unisciti alla nostra discordia
Seguici su Twitter
Come noi su Facebook
Seguici su Instagram

*Tutte le opinioni di investimento/finanziarie espresse da NFT Plazas provengono dalla ricerca personale e dall’esperienza dei moderatori del nostro sito e sono intese solo come materiale educativo. Gli individui sono tenuti a ricercare completamente qualsiasi prodotto prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento.

Ambasciatore NFT e Web3. Rialzista su tutto ciò che riguarda Blockchain.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..