Royalty creatore NFT – Una guida ai mercati

Royalty creatore NFT - Una guida ai mercati

L’ascesa dei media digitali e delle piattaforme online negli ultimi anni ha reso più facile per gli artisti guadagnarsi da vivere con il proprio lavoro. Le royalty pagate ai creatori sono state tradizionalmente una significativa fonte di reddito per artisti e altri creatori. Questo perché ricevono un compenso continuo per il loro lavoro molto tempo dopo che è stato prodotto. Le royalties dei creatori di NFT sono gli strumenti che artisti e progetti utilizzano per guadagnare entrate passive dai loro contenuti digitali.

Leggi la nostra guida approfondita alle royalties dei creatori NFT >> Qui

Recentemente, c’è stata una divisione nella comunità Web3 sul fatto che i collezionisti debbano pagare le royalty. Questo articolo mette a confronto varie piattaforme che pagano royalties ai creatori con quelle che non lo fanno.

Piattaforme che supportano completamente le royalty dei creatori di NFT

Gli NFT hanno notevolmente aiutato artisti e creatori consentendo loro di monetizzare i contenuti digitali e guadagnare commissioni dal loro lavoro molto tempo dopo il conio iniziale. Esistono diverse piattaforme in cui possono guadagnare royalties. Diamo un’occhiata ad alcuni di loro!

Portale elegante

Il principale mercato NFT, Nifty Gateway, è l’ideale per gli investitori interessati all’arte digitale, come artisti e grandi marchi. La società ritiene che le commissioni del mercato secondario facciano parte di ciò che rende speciali gli NFT. Offre royalty applicabili a livello di piattaforma, onorando al contempo le royalties on-chain stabilite dai creatori.

Fondazione

Foundation è stata lanciata nel 2022 ed è uno dei più grandi mercati NFT operanti oggi. È unico perché i creatori devono essere invitati a unirsi alla comunità per poter vendere il proprio lavoro. Prende anche un interesse di mercato del 5% su tutte le transazioni, comprese le vendite primarie e secondarie, che è molto più alto rispetto ad altri mercati. Indipendentemente da ciò, questa piattaforma supporta ancora i creatori perché ricevono royalties del 10% da tutte le vendite secondarie.

X2Y2

X2Y2 è stato lanciato nel gennaio 2022 ed è stato inizialmente uno dei primi marketplace a smettere di onorare i diritti d’autore. Sebbene sia stata una delle voci più forti nel dibattito contro i diritti d’autore, ha iniziato a onorarli su tutte le collezioni pochi mesi dopo.

Rarissimo

Rarible è un mercato NFT fondato nel lontano 2019 ed è considerato uno dei migliori nel suo campo. È particolarmente noto per i suoi oggetti da collezione basati su Ethereum e ospita una varietà di diversi tipi di NFT. Rarible onora le royalty on-chain e consente agli utenti di impostare i propri limiti.

I mercati calpestano la via di mezzo sulle royalty dei creatori di NFT

Con l’approfondimento del dibattito sulle royalties NFT, alcuni mercati hanno scelto di operare in una via di mezzo in cui avrebbero offerto un’alternativa al meccanismo di pagamento standard. Ciò comporta l’offerta di royalties opzionali con una tariffa minima simbolica sulle collezioni esistenti o la compensazione dei creatori con altri mezzi. Inoltre, alcuni forniscono anche i mezzi per garantire commissioni esecutive on-chain. Questi sono:

Mare aperto

Questo è il primo, più grande e più popolare mercato NFT. Devin Finzer e Alex Atallah l’hanno fondata il 20 dicembre 2017. La piattaforma è cresciuta così tanto nel corso degli anni che ora include una varietà di arte digitale, musica e così via.

Nel febbraio 2023, ha temporaneamente ridotto la commissione di transazione dal 2,5% allo 0% in risposta al calo del volume degli scambi. Allo stesso modo, la piattaforma ha anche cambiato la sua posizione sulle royalties opzionali. A tal fine, ha affermato che i collezionisti di progetti NFT privi di misure di esecuzione on-chain sarebbero stati obbligati a pagare solo una commissione di royalty dello 0,5% sia sui vecchi che sui nuovi acquisti. Tuttavia, i collezionisti possono pagare di più se ritengono che l’NFT valga di più.

OpenSea offre anche un modello di royalty applicabile per le nuove collezioni che impedirà agli NFT di essere quotati su mercati che non rispettano i suoi termini.

Sfocatura

Lanciato il 19 ottobre 2022, Blur è considerato uno dei mercati NFT basati su Ethereum in più rapida crescita. Si distingue dagli altri mercati per la sua natura veloce, zero commissioni di negoziazione per le vendite NFT, una funzione di ordinamento in base al prezzo e un’interfaccia integrata. Blur onora le royalty facoltative del creatore con una commissione minima dello 0,5% sulle raccolte immutabili che non possono utilizzare il registro dei filtri.

Sembra raro

LooksRare è stato fondato il 10 gennaio 2022 ed era precedentemente considerato il concorrente più diretto di OpenSea. Nove mesi dopo, il mercato ha deciso di rimuovere i diritti d’autore standard. Gli acquirenti possono ora decidere di pagare o meno le royalties al momento del pagamento, tuttavia la piattaforma ha anche promesso il 25% delle commissioni di protocollo ai creatori.

Piattaforme che non supportano le royalty dei creatori NFT

Nel 2022, molti mercati NFT hanno smesso di supportare le royalties dei creatori. Questo cambiamento è dovuto a diversi motivi, come le opinioni divergenti all’interno dell’ecosistema NFT. Il motivo principale è che sebbene le royalty dei creatori siano molto vantaggiose per i creatori, che possono ricevere guadagni dai collezionisti ogni volta che il loro lavoro viene rivenduto, lo stesso non si può dire per i collezionisti. Ecco alcune piattaforme che non supportano i diritti d’autore:

Eden magico

Magic Eden è stato inizialmente creato sulla blockchain di Solana ed è stato successivamente esteso ad altre blockchain, come Ethereum. È stata fondata nel 2021 come concorrente del mercato e una soluzione ai problemi che devono affrontare altri mercati NFT esistenti. All’inizio del dibattito contro i diritti d’autore dei creatori, Magic Eden ha sostenuto completamente i diritti d’autore dei creatori e ha persino presentato un controverso strumento di protezione dei diritti d’autore per i creatori. Tuttavia, si sono ritirati da questo alcune settimane dopo e hanno reso i diritti d’autore facoltativi. Recentemente, le royalties dei creatori non hanno avuto la priorità sulla piattaforma, il loro nuovo modello prevede che gli acquirenti, piuttosto che i venditori, decidano la percentuale che desiderano pagare.

Sudoswap

Sudoswap è un mercato NFT decentralizzato che è stato lanciato a maggio 2022. È una piattaforma in cui gli utenti possono creare e negoziare tramite pool di liquidità (contenitori di contratti intelligenti costituiti da NFT ed ETH). Questo è ciò che determina la sua unicità. Sudoswap ha guadagnato popolarità perché fornisce un’alternativa ai tradizionali mercati NFT, tuttavia, non supporta i diritti d’autore.

Solanart

Proprio come Magic Eden, questo mercato NFT è stato sviluppato su Solana. Lanciato nel giugno 2021, il suo scopo era fornire ai creatori una piattaforma per condividere il proprio lavoro, consentendo alle persone di acquistare e vendere le proprie creazioni. È diventata rapidamente una scelta popolare all’interno dell’ecosistema Solana NFT. Tuttavia, Solanart assume una posizione diversa sui diritti d’autore. Inizialmente, la piattaforma ha implementato una commissione di vendita del 3%, consentendo ai creatori di personalizzare i propri diritti d’autore. Tuttavia, poiché il dibattito su questo problema ha preso slancio, Solanart ha apportato un cambiamento significativo eliminando del tutto tutte le commissioni. Di conseguenza, la piattaforma attualmente non supporta i diritti d’autore.

Sìwww

Yawww è stato inizialmente lanciato come piattaforma di prestito NFT peer-to-peer. Entro luglio 2022, aveva fatto notizia ed è diventato gradualmente un mercato NFT di proprietà della comunità. Yawww è stato definito il “primo mercato NFT democratizzato” perché ha affidato il potere di decidere le percentuali di royalty nelle mani dell’acquirente piuttosto che del venditore. Ciò significa che il marketplace non supporta i diritti d’autore.

Cosa riserva il futuro per le royalty dei creatori di NFT?

C’è stato un crescente dibattito nella comunità NFT riguardo all’eliminazione delle royalties dei creatori dai principali mercati e collezioni NFT. Piattaforme come Magic Eden e molte altre non rendono più obbligatorie le royalty e sono passate a pagamenti di royalty facoltativi.

Le royalties dei creatori erano ampiamente considerate come una delle vere innovazioni dello spazio NFT. Ha permesso agli artisti di guadagnare più soldi fintanto che il loro lavoro veniva venduto. Tuttavia, tutto è cambiato quando Sudoswap, una piattaforma NFT, ha lanciato il suo market maker automatizzato. Ha rimosso le royalties sulle vendite secondarie, che a sua volta ha aperto il dibattito, sfidando così il concetto di royalties del creatore.

Qualcosa da notare è che mentre molti mercati NFT stavano già prendendo le loro decisioni, OpenSea è rimasto muto sul dibattito. Quando finalmente ha affrontato la questione, ha espresso il desiderio di adottare un approccio ponderato e di principio alla questione per trovare soluzioni.

Tuttavia, le royalties NFT sono un aspetto del mercato che non può essere eliminato. Ciò significa che i creatori potrebbero essere costretti a lavorare di più e non guadagneranno entrate passive dai diritti d’autore. Pertanto, fintanto che le piattaforme favoriranno l’interesse dei creatori rispetto a quello dei collezionisti, le royalties continueranno a far parte delle vendite di NFT.

Voglio di più? Connettiti con NFT Plaza

Iscriviti alla newsletter settimanale
Unisciti alla nostra discordia
Seguici su Twitter
Come noi su Facebook
Seguici su Instagram

*Tutte le opinioni di investimento/finanziarie espresse da NFT Plazas provengono dalla ricerca personale e dall’esperienza dei moderatori del nostro sito e sono intese solo come materiale educativo. Gli individui sono tenuti a ricercare completamente qualsiasi prodotto prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento.

Un massimalista blockchain che crede che la tecnologia sia necessaria per il futuro verso cui ci stiamo dirigendo. Un ardente ricercatore e scrittore che usa i suoi scritti per informare sulle prospettive nello spazio blockchain.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..
Archives des blog konnexidy. Sie wissen auch, wie wichtig es ist, schnell zu handeln, wenn es um kfz gutachten geht. Kfz gutachter düsseldorf crashexperts kfz gutachten nach unfall.