Ripple può sfruttare le e-mail Hinman della SEC in tribunale?

Ripple può sfruttare le e-mail Hinman della SEC in tribunale?

L’industria delle criptovalute negli Stati Uniti sta affrontando la sua più grande sfida nella storia della sua nascente esistenza. Dopo aver costantemente intensificato la retorica anti-crypto e l’applicazione delle leggi sui titoli negli ultimi anni, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, guidata dal presidente Gary Gensler, ha intentato causa civile contro i più grandi exchange di criptovalute esistenti – Binance e Coinbase – durante la settimana del 5 giugno 2023.

L’azione legale ha rimosso ogni dubbio in merito all’impegno dell’organismo di regolamentazione nei confronti di ciò che molti, anche i commissari SEC dissenzienti, hanno etichettato come un approccio al settore della “regolamentazione mediante l’applicazione”. Tuttavia, la posizione intransigente della SEC è stata oggetto di un attento esame il 13 giugno quando, dopo un rilascio ordinato dal tribunale, una serie di documenti digitali ha fatto luce sul vacillante processo di pensiero dell’organizzazione sulla regolamentazione del settore, rivelando potenziali conflitti di interesse riguardanti l’ex direttore della SEC. William Hinman e una marcata incoerenza nei pensieri del corpo sull’applicazione delle leggi sui titoli esistenti ai token digitali.

Le e-mail di Hinman hanno portato a una tempesta di discussioni negli spazi online all’interno della comunità Web3 e includevano chiamate da Ripple, una delle entità di criptovaluta con cui la SEC è impegnata in una rissa legale, per indagare sull’agenzia. Alcuni hanno inoltre ipotizzato che Ripple, insieme a Coinbase e Binance, potrebbe essere in grado di sfruttare i documenti a loro favore in tribunale.

Email di Hinman: Molto rumore per nulla?

Il team esecutivo di Ripple, ovviamente, è stato molto esplicito riguardo al proprio disappunto per il contenuto dei documenti rilasciati, sostenendo che i commenti dell’ex direttore della SEC non dovrebbero più essere considerati legittimi quando si considera lo stato delle criptovalute come titoli.

Anche Brad Garlinghouse, l’attuale CEO di Ripple, si è rivolto a Twitter di recente, scrivendo: “Vedendo la profondità con cui la SEC ha essenzialmente utilizzato come arma la mancanza di chiarezza normativa attraverso azioni di applicazione da quando è stato pronunciato questo discorso, non sorprende che possiamo chiamare bluff sul loro afferma di “entrare e registrarsi” come nient’altro che in malafede.

È assolutamente inconcepibile che un’autorità di regolamentazione – di fronte a così tanti respingimenti su ciò che stava per dire / su come abbia compilato questo falso “test” in primo luogo – abbia deciso di andare avanti comunque e gettare un’intera industria nel caos. https://t.co/9qzKOiPWsA

— Brad Garlinghouse (@bgarlinghouse) 13 giugno 2023

Ma gli esperti legali trovano qualche credito all’idea che questi documenti possano essere utili in tribunale?

“Penso di sì”, ha detto Andres Munoz, un avvocato specializzato in proprietà intellettuale e commerciale presso Romano Law, parlando con nft now. “[Ripple] potrebbero usare questo a loro vantaggio. Se la determinazione della SEC secondo cui XRP era un titolo si basava, ad esempio, sulla logica esposta da Hinman nelle sue dichiarazioni, Ripple potrebbe utilizzare quel commento interno per dimostrare che l’analisi della SEC è viziata.

Munoz, che si occupa di controversie in materia di marchi e proprietà intellettuale riguardanti gli NFT e la cui azienda fornisce consulenza ai progetti Web3 sul panorama normativo, osserva inoltre che i commenti di Hinman potrebbero non essere sufficienti per le società di crittografia per ottenere un punto d’appoggio legale contro le affermazioni della SEC, a seconda di come la regolamentazione body presenta il suo processo decisionale nel classificare XRP (la criptovaluta nativa di Ripple) e altri come security.

“Se la SEC ha stabilito che XRP era un titolo secondo la più tradizionale analisi Howey Test e la giurisprudenza esistente, o se il tribunale alla fine concorda con qualunque fosse l’analisi della SEC, allora non ha molta importanza.” Munoz ha elaborato. “E penso che lo stesso valga per Coinbase e Binance.”

Un’increspatura nello stagno legale

Tuttavia, se vi sono dubbi significativi su come la SEC abbia determinato lo stato dei token crittografici rilevanti per queste cause legali, Ripple (e altre società crittografiche) potrebbe essere in grado di esplorare legalmente come l’organismo sia giunto alla sua decisione richiedendo determinati tipi di prove da l’azione penale relativa a tale processo.

“Per lo meno, questi documenti danno a Ripple, Coinbase e Binance alcune munizioni per fare scoperte approfondite sul perché e come la SEC ha stabilito che i token in questione sono titoli”, ha spiegato Munoz.

Alcuni commentatori di Web3 sono meno convinti dell’utilità legale delle e-mail di Hinman, tuttavia, con Gabriel Shapiro, consigliere generale di Delphi Labs, che afferma che i documenti sono un “niente hamburger”.

Le e-mail di Hinman sono un niente, anche se ottime per ETH. Non ho idea del perché Ripple pensi che queste e-mail aiutino il caso di Ripple….

— _gabrielShapir0 (@lex_node) 13 giugno 2023

Ripple ha ottenuto l’accesso alle e-mail di Hinman lo scorso ottobre, ma i documenti sono stati rilasciati solo di recente quando il giudice distrettuale degli Stati Uniti Analisa Torres ha negato la mozione della SEC di sigillare le e-mail e impedirne l’accesso al pubblico.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..
Archives des blog konnexidy. Sie wissen auch, wie wichtig es ist, schnell zu handeln, wenn es um kfz gutachten geht. Ein besonderer service von vardi flowers ist die deutschlandweite blumenlieferung.