OpenSea porrà fine allo strumento di applicazione dei diritti d’autore a causa di un sostegno debole

OpenSea porrà fine allo strumento di applicazione dei diritti d'autore a causa di un sostegno debole

L’importante mercato NFT, OpenSea, ha svelato che sta portando a termine il suo strumento di applicazione delle royalty on-chain, Operator Filter, il 31 agosto, a seguito del pessimo supporto all’interno dell’ecosistema NFT.

Introdotto nel novembre 2022, l’obiettivo principale di Operator Filter era consentire ai curatori di bloccare i mercati NFT che non impongono il pagamento delle royalty, un grave problema del settore. Tuttavia, i mercati concorrenti, come Blur, LooksRare e Drew, hanno abilmente superato lo strumento attraverso il protocollo Seaport, rendendo impotenti i requisiti di royalty e blocklist di OpenSea.

Inoltre, i creatori hanno espresso preoccupazione per lo strumento che ostacola il loro dominio sulle piattaforme in cui vendono le loro collezioni, aspettative contrastanti di piena proprietà.

La nuova roadmap di OpenSea, tuttavia, è dedicata a potenziare nuovi casi d’uso per oggetti da collezione digitali e fisici. Garantisce che tutti gli NFT sul mercato siano promossi efficacemente su piattaforme primarie e secondarie. Anche le commissioni per i creatori “non stanno andando via”.

Il filtro operatore dipendeva dal supporto di tutti nell’ecosistema per avere successo. E purtroppo ciò non è avvenuto.

Inoltre, le commissioni per i creatori sono solo uno dei tanti flussi di entrate disponibili per i creatori in Web3. Abbiamo dedicato gran parte della nostra tabella di marcia per potenziare il nuovo…

— OpenSea (@opensea) 17 agosto 2023

Le conseguenze e un’esecuzione continua delle tasse

Sebbene l’Operator Filter porrà fine all’ostruzione di tutti i mercati il ​​31 agosto, le attuali raccolte che sfruttano lo strumento e quelle non detenute sulle blockchain di Ethereum avranno le loro commissioni applicate fino al 29 febbraio 2024.

L’annuncio di OpenSea ha raccolto recensioni contrastanti. I membri della comunità NFT in cerca di reddito passivo hanno condiviso la loro disapprovazione per la scelta della piattaforma, proponendo supporto per i creatori di NFT su piattaforme che richiedono commissioni per i creatori. Al contrario, altri ritengono che la cessazione sia ragionevole, suggerendo che il modello di business era comunque eccessivamente orientato al profitto per quanto riguarda l’hype trading.

In definitiva, la decisione di ritirare lo strumento OpenSea Royalty e i successivi passaggi del mercato mettono in luce le complessità della navigazione in un panorama NFT in evoluzione. Man mano che l’ecosistema cresce, trovare il giusto equilibrio tra generazione di entrate, innovazione e responsabilizzazione dei creatori sostiene una sfida continua non solo per OpenSea ma per la comunità NFT globale.

Voglio di più? Connettiti con NFT Plaza

Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Twitter
Come noi su Facebook
Seguici su Instagram

*Tutte le opinioni di investimento/finanziarie espresse da NFT Plazas provengono dalla ricerca personale e dall’esperienza dei moderatori del nostro sito e sono intese solo come materiale educativo. Gli individui sono tenuti a ricercare completamente qualsiasi prodotto prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento.

Fanatico dell’arte digitale che offre una prospettiva unica alle notizie NFT.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..
Contracts can trigger payouts depending on weather conditions data. On 4 yoga poses for hair growth and thickness. Crypto money laundering dropped 30% last year, chainalysis says - zephora.