Gli NFT del secondo round di Trump si esauriscono il primo giorno

Gli NFT del secondo round di Trump si esauriscono

SBIRCIATA

  • Tutte le vendite di trading digitale sono definitive e non è previsto alcun rimborso, come indicato dagli sviluppatori.
  • Per quanto riguarda l’utilità e la speculazione, i rendimenti della seconda raccolta sembrano inferiori per i possessori.
  • Il rilascio della seconda serie è stato seguito da utenti che hanno preso in giro l’opera d’arte, che secondo loro è imbarazzante e persino strana rispetto alla raccolta precedente.

Donald Trump ha lanciato la sua seconda collezione NFT il 18 aprile e la collezione è esaurita il 19 aprile, ovvero solo un giorno dopo.

Con un totale di 47.000 oggetti da collezione digitali ciascuno al prezzo di $ 99, la collezione “Trump Digital Trading Cards Series 2” ha raggiunto 750 ETH di volume di scambi sul mercato secondario OpenSea.

I token presentano l’immagine, il nome e la somiglianza di Trump con una licenza a pagamento e non sono né controllati né posseduti né dallo stesso Trump né dalla Trump Organization. Gli acquirenti potranno partecipare alla cena di gala con Trump nel sud della Florida nel caso in cui acquistino 47 carte collezionabili digitali o acquistino 100 carte utilizzando la criptovaluta.

La raccolta era disponibile per l’acquisto tramite Wrapped Ether o carta di credito e gli utenti potevano creare un portafoglio con Torus durante il checkout se non ne avevano uno. Inoltre, gli utenti avevano l’obbligo di cancellare la verifica KYC anche quando effettuavano il pagamento in criptovaluta.

Le FAQ del sito Web che hanno introdotto la serie NFT menzionavano che si tratta di carte collezionabili personali o oggetti da collezione digitali che possono essere acquisiti, acquistati, scambiati e altro ancora. Potrebbero essere considerate come le tradizionali carte da basket o da baseball sebbene siano archiviate digitalmente; quindi, non è necessario preoccuparsi di alcuna forma di danno fisico.

Coniati su Polygon, gli NFT sono progettati dall’artista Clark Mitchell. Secondo gli sviluppatori, l’ex presidente ha firmato digitalmente a mano ogni singola “carta autografata”.

Le carte collezionabili non sono in alcun modo legate alla politica; quindi, non sono nemmeno collegati a nessuna campagna politica.

Subito dopo l’uscita della seconda serie di carte collezionabili digitali di Trump, gli utenti di Twitter hanno iniziato a esprimere le loro opinioni che sono per lo più divertenti. Ad esempio, il giornalista indipendente Ed Krassenstein ha twittato che Trump è diventato persino irritabile.

Krassenstein ha anche affermato che l’ex presidente sta cercando di dimostrare di essere il maschio alfa, cosa che ha sempre voluto essere.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..
In the meantime, ember sword nft holders will have to wait for the official release to see if it lives up to its promise.