AI e NFT: una partita fatta in paradiso o una ricetta per il disastro?

AI e NFT: una partita fatta in paradiso o una ricetta per il disastro?

L’intelligenza artificiale è una delle più grandi parole d’ordine nel mondo della tecnologia al momento. Dall’entusiasmo per ChatGPT che scrive i voti nuziali delle persone all’ansia per l’intelligenza artificiale che potrebbe portare via il lavoro alle persone, l’intelligenza artificiale ha influenzato tutto e lo spazio NFT non è esente.

Gli ultimi mesi hanno visto i creatori di NFT dilettarsi sempre di più nella scena AI, con alcuni progetti piuttosto interessanti derivanti da questa sperimentazione. Tuttavia, l’inclusione dell’IA nello spazio NFT gioverà al settore? O crea un panorama problematico che potrebbe influire negativamente sugli NFT nel loro insieme?

AI negli NFT

Una delle applicazioni più interessanti dell’IA è stata nel campo della creazione di contenuti generativi. In effetti, è proprio questo aspetto che ha forse guadagnato la sua notorietà su Internet. Le persone hanno utilizzato l’intelligenza artificiale per generare canzoni, promesse nuziali, e-mail, immagini e molto altro. Ha rivelato il potenziale della creatività artificiale e ha causato polemiche.

Ha anche, naturalmente, trovato la sua strada nello spazio degli NFT. Come molti di noi sanno, gli NFT sono spesso usati come un modo per documentare e monetizzare i contenuti. L’NFT più costoso mai venduto era un’opera d’arte dell’artista Beeple, e quando si pensa alle più grandi collezioni di NFT come Bored Apes e Doodles, sono essenzialmente opere d’arte da collezione.

Questa arte è tipicamente realizzata da artisti e creativi qualificati, ma l’intelligenza artificiale ha contribuito ad abbassare la barriera all’ingresso. Piuttosto che dover creare l’arte NFT da zero, gli imprenditori possono fare in modo che un’intelligenza artificiale generi l’arte sulla base di suggerimenti e poi la tokenizzi come risorsa digitale. Ciò ha creato un intero sotto-mercato di contenuti NFT generati dall’intelligenza artificiale come arte, audio e così via.

Oltre alla creazione degli stessi NFT, l’intelligenza artificiale svolge anche un ruolo nell’aspetto commerciale del settore. Vedete, proprio come l’intelligenza artificiale è in grado di creare contenuti, l’intelligenza artificiale può anche essere utilizzata per verificare se determinati contenuti sono stati creati dall’uomo o meno. Questo è stato fatto con immagini, articoli e molto altro.

Mentre l’intelligenza artificiale ha creato un mercato di artisti che sono sinceri sul fatto che il loro lavoro venga creato da una macchina, alcuni non lo sono. In effetti, ci sono stati casi di persone che hanno creato copie di opere di altri attraverso l’intelligenza artificiale e hanno cercato di farle passare per cose reali. Tuttavia, con il software di rilevamento AI, i falsi di solito possono essere distinti dalla realtà.

È buono questo?

Con i casi d’uso che si è assicurato in breve tempo, è lecito affermare che l’IA continuerà a operare nello spazio NFT per un po’ di tempo a venire, ma è una buona cosa?

Come qualsiasi altra cosa, ci sono pro e contro. Da un lato, gli strumenti di contenuto generati dall’intelligenza artificiale significano che la barriera all’ingresso è abbassata e più persone possono entrare nello spazio NFT. Con ciò derivano maggiori vantaggi finanziari per gli imprenditori ma più concorrenza per i creatori e l’uso dell’intelligenza artificiale per plagiare essenzialmente i contenuti NFT non può essere trascurato.

Tuttavia, come visto anche, l’intelligenza artificiale può essere utilizzata per prevenire la contraffazione all’interno dello spazio NFT, che era stato un problema prima ancora che l’IA diventasse popolare nel settore. Se le capacità per l’IA sono gestite correttamente, potrebbe andare a vantaggio dello spazio NFT. Ad esempio, i mercati e le piattaforme di spicco potrebbero mettere in atto sistemi per garantire che gli acquirenti siano debitamente informati sul fatto che gli NFT che stanno acquistando siano generati o meno dall’intelligenza artificiale.

Questa trasparenza consentirebbe al fiorente mercato NFT generato dall’intelligenza artificiale di prosperare, offrendo al contempo ai consumatori una scelta in merito. Inoltre, controlli adeguati per frenare qualsiasi contraffazione basata sull’intelligenza artificiale sarebbero un netto vantaggio per gli acquirenti e i creatori di NFT. Coloro che vogliono acquistare o vendere NFT generati dall’intelligenza artificiale potranno farlo liberamente e coloro che desiderano opere create dall’uomo possono fare lo stesso. Si è discusso su quale tipo di arte abbia più valore intrinseco, ma alla fine possiamo solo lasciare che siano i mercati a decidere.

Tuttavia, una situazione in cui l’influenza dell’IA è lasciata a dilagare farebbe solo il contrario; creare un mercato impazzito con contraffazione, consumatori disinformati e, in definitiva, risentimento tra i creatori.

Voglio di più? Connettiti con NFT Plaza

Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Twitter
Come noi su Facebook
Seguici su Instagram

Credito immagine tramite: Deep AI

*Tutte le opinioni di investimento/finanziarie espresse da NFT Plazas provengono dalla ricerca personale e dall’esperienza dei moderatori del nostro sito e sono intese solo come materiale educativo. Gli individui sono tenuti a ricercare completamente qualsiasi prodotto prima di effettuare qualsiasi tipo di investimento.

Tokoni Uti ha scritto molto su blockchain e criptovaluta per anni. Il suo lavoro è apparso su siti come BTCmanager e Blockchain Reporter. È laureata in Comunicazione d’Impresa.

Ti piace? Condividi con i tuoi Amici
Facebook
Twitter
LinkedIn
Reddit
Pinterest
Leggi anche..
This means that running an ethereum node requires a lot more storage and is expensive to run compared to a bitcoin node. Snacks archives brilliant hub. Scroll all the way down past the list of apps, and you’ll see when these data usage statistics were last reset.